Termini e condizioni d'uso

Codice consumatore per contratti a distanza: recepimento della direttiva 2011/83

Il consumatore ha 14 giorni di tempo per recedere dal contratto a distanza (ovvero stipulato fuori dai locali commerciali) senza dover fornire spiegazioni e sostenere spese. L'impresa deve fornire al consumatore l'informativa precontrattuale obbligatoria sulle condizioni di recesso. Se non viene fornita tale documentazione, il diritto di recesso da parte del consumatore diventa di 1 anno e 14 giorni. Il periodo di 14 giorni e' calcolato dal giorno in cui il consumatore ha ottenuto il possesso fisico del bene. Il costo di restituzione del bene e' a carico del consumatore, salvo che l'impresa venditrice abbia concordato di sostenerlo o abbia omesso di informare il consumatore prima della conclusione del contratto, che il costo della restituzione e' a carico del consumatore stesso. L'impresa deve rimborsare tutti i pagamenti gia' effettuati, eventualmente comprensivi delle spese di consegna, entro 14 giorni dalla venuta a conoscenza della decisione del recesso. Il rimborso deve generalmente avvenire con lo stesso mezzo di pagamento utilizzato dal consumatore per la transazione iniziale, ad eccezione del caso in cui il consumatore abbia espressamente concordato un modo diverso. In ogni caso il consumatore non deve essere chiamato a sostenere alcun costo per ottenere il rimborso.

Si specifica che il diritto di recesso si applica soltanto ai consumatori, che secondo la definizione dell’art. 1469 bis sono i seguenti: “il consumatore è la per sona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta”. Di conseguenza, se l’acquisto viene effettuato in qualità di azienda o professionista con partita IVA non è possibile far valere il diritto di recesso per acquisti effettuati in tale veste.

Il rimborso, qualora richiesto, verrà effettuato con la medesima modalità di pagamento prevista per l’acquisto; in particolare:
- in caso di acquisto mediante carta di credito o ricaricabile, tramite riaccredito dell’importo pagato per l’articolo reso sulla stessa carta utilizzata per concludere l’ordine;
- in caso di acquisto con PayPal, tramite riaccredito sullo stesso conto PayPal utilizzato per concludere l’ordine;
- in caso di acquisto con bonifico bancario o contrassegno, tramite riaccredito sul conto corrente bancario dell’acquirente, le cui coordinate dovranno essere comunicate dal Cliente nella comunicazione di richiesta reso.